La domenica. Le ultime da Togoville (e da facebook).

da | Dic 24, 2012 | News

La nostra ELVIRA GARSIA gestisce un’edicola a NETTUNO (Roma) e fa una pubblicità nemmeno tanto occulta ai nostri calendari!

Tullio: Viene da pensare che succede solo in altre parti del Globo, ma purtroppo non è così.
«Da ieri sono al lavoro come medico generico sul “Polibus” nei dintorni di Rosarno, dove migliaia di giovani africani si spezzano la schiena raccogliendo mandarini per 10-12 ore al giorno e un salario di 15-20 euro, dormendo in baracche da incubo su letti di cartone, cibandosi spesso solamente di agrumi.
Cose inimmaginabili per la maggior parte degli italiani.»
(Lorenzo, medico sull’ambulatorio mobile di EMERGENCY).

(Enzo) Nel 2006 a Togoville arrivò una delegazione dal mio comune composta dal sindaco di Pollena Trocchia ( avv.Agostino Maione), dal vicesindaco Giovanni Busiello e da Fioravante Rea (regista ed autore)…Ovviamente si fecero coinvolgere dai suoni e dai balli dei nostri bambini. Ricordo che Fioravante, purtroppo al lavoro con la telecamera, ad un certo punto lasciò l’apparecchio nelle mani di un bambino e si tuffò a capofitto nelle danze tra gli applausi di tutti i bambini.

Quando 20 bambini muoiono per mano di un pazzo è la fine del mondo.
Quando si compiono carneficine in nome di un Dio è la fine del mondo.
Quando si fa credere di volere la pace finanziando la guerra è la fine del mondo.
Quando si permette ad un popolo di vivere nella fame perché anche questo è business è la fine del mondo.
Quando si invade un paese per proteggerlo ma in realtà se ne traggono solo profitti è la fine del mondo.
Quando usiamo violenza sui più deboli è la fine del mondo.
Quando non capiamo le difficoltà degli altri è la fine del mondo.
Quando siamo egoisti è la fine del mondo.
Quando lasciamo piangere un bambino è la fine del mondo.
Quando pensiamo di avere tutto e non ci importa di quelli che non hanno niente è la fine del mondo.
QUANDO CREDIAMO CHE TELETHON contribuisca alla ricerca sul cancro è la fine del mondo.
Quando produciamo la pasta BARILLA con il grano marcio (in America) è la fine del mondo.

QUANDO RIFLETTIAMO ANCHE SOLO SU UNO DI QUESTI PUNTI, SALVIAMO IL MONDO.

Archivi

Categorie

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *